UN’INFANZIA INTERESSANTE                                        DIARIO

 

Buonasera!

 

Rimangono solo due giorni di vacanza in Sardegna. Oggi ho trascorso la maggior parte del giorno con la mia famiglia, e come potete immaginare, vogliono sapere tutto di Onni e non smettono di fare domande.

Stasera sono uscita con lui e ho imparato un sacco di cose della sua infanzia.

 

Onni è nato in Finlandia, ma quando aveva due anni, la sua famiglia e lui si sono trasferiti in Kenya, dove hanno vissuto per sette anni. Mi ha raccontato delle storie molto curiose della sua vita in Kenya.

 

Un giorno, quando Onni era molto piccolo, i suoi genitori e lui hanno fatto un safari. Quel giorno, quando sono partiti, c’era il sole e faceva bel tempo. Il viaggio in aereo è durato solamente 50 minuti. Quando sono arrivati, è venuta una guida che ha portato Onni e i suoi genitori al parco nazionale, dove hanno avuto l’opportunità di vedere diversi animali selvaggi come elefanti, giraffe e leoni. Onni è rimasto affascinato dalla loro bellezza.

 

Dopo un paio di ore girando il parco nazionale, improvvisamente il tempo è cambiato. Si è annuvolato velocemente e ha cominciato a piovere a catinelle.

In lontananza, si poteva sentire il suono dei tuoni.

La guida e i genitori di Onni erano preoccupati, pertanto hanno deciso di cercare rifugio dalla tempesta.

Tuttavia, la pioggia era così forte che la macchina ha sbandato e Onni è caduto a terra dalla macchina.

Quando la guida ha fermato la macchina, i genitori di Onni sono corsi indietro per andare a salvarlo, ma l’hanno trovato avvolto nella proboscide di un elefante che cercava di proteggere il bambino dalla tempesta.

Da allora in poi, Onni è sempre stato interessato agli animali.

Un signore anziano del paesello, in cui abitavano, gli raccontava spesso delle storie di animali diversi. Ecco due storie che Onni mi ha raccontato:

 

L’ELEFANTE E LA CORDA

 

C’era una volta un elefante appena nato. Quando era molto piccolo, hanno portato il cucciolo lontano da sua mamma in un circo dove, di solito, era legato a un palo con una corda. L’elefantino spingeva e tirava continuamente durante la maggior parte della sua infanzia, cercando di liberarsi ma senza riuscirci. Tuttavia, il palo era soltanto un minuscolo pezzo di legno conficcato nel terreno e la corda era debole, ma siccome l’animale era così piccolo, non aveva la forza per liberarsi. Alla fine, ha accettato la sua impotenza e ha smesso di tentare. Quando l’elefante ha raggiunto l’età adulta, era un animale enorme e fortissimo ma nonostante tutto, non ha mai cercato di scappare perché credeva che non ci fosse capace.

Molti tra noi crediamo che siamo incapaci di fare certe cose, perché quando eravamo piccoli, le abbiamo tentate ma senza riuscirci.

 

I SEI CIECHI E L'ELEFANTE

 

C’erano una volta sei uomini ciechi che abitavano in un paese piccolino. Un giorno è arrivato un elefante al paesino per la prima volta.

I sei uomini non sapevano com’era un elefante e, anche se non potevano vedere l’elefante, hanno deciso di toccarlo per conoscere l’animale.

Il primo uomo cieco ha toccato l’animale e ha detto: “È come un grande ventaglio”.

“No, no, è come un albero”, ha risposto il secondo uomo.

“Macché! È simile a una corda”, ha affermato il terzo uomo.

“No, assolutamente no! È come una lancia”, ha interrotto il quarto uomo.

“Non sono d’accordo! È simile a una alta muraglia”, ha gridato il quinto uomo.

“Siete tutti sbagliati! È come un serpente”, ha detto finalmente il sesto uomo.

I sei uomini ciechi si sono messi a litigare per molte ore.

Quella sera, un uomo saggio stava passando e ha sentito gli argomenti degli uomini ciechi e gli ha spiegato: “Signori, signori! Avete tutti ragione ma ognuno di voi ha toccato una parte diversa dell’elefante”.

 

È stato bellissimo ascoltare la voce di Onni mentre mi raccontava le storie, e le ha descritte con tanta passione.

Adesso ho voglia di viaggiare in Africa, forse anche con Onni.

Un'infanzia interessante - Medway Languages
00:00 / 00:00

            MEDWAY LANGUAGES TUITION

                 BRINGING LANGUAGES & CULTURE TO MEDWAY & KENT

Contact Medway Languages Tuition medwaylanguages@gmail.com,
59 Croydon Close, Lordswood, Chatham, Kent, ME5 8RT